VIVERE, NON SOLO SOPRAVVIVERE… otto giorni di mare per il nucleo RSA Disabili “Stella Alpina”

Cosa vuol dire RSA Disabili?

Significa Residenza Sanitaria Assistenziale ed è una struttura in cui risiedono delle persone che hanno qualche forma di disabilità, congenita o acquisita. In particolare l’IPAB “Opere Pie d’Onigo” di Pederobba gestisce una RSA per persone con disabilità grave e gravissima.

Ma contrariamente a quanto si può pensare, il nucleo RSA è per eccellenza un luogo di ‘cura’ intesa non nel senso di guarigione, ma piuttosto nel ‘prendersi cura’ di una persona: al suo interno si cerca infatti di superare l’idea che le persone gravemente compromesse da un punto di vista cognitivo e sanitario non abbiano più nulla da comunicare o che l’unico obiettivo sia soddisfare i loro bisogni primari, necessari a garantirne la sopravvivenza fisica. 

Gli stimoli positivi riscontrati nei nostri Ospiti, generati dallo svolgimento di attività ed uscite nel territorio, sono tali e tanti da farci propendere sempre più spesso all’organizzazione di un certo tipo di opportunità,  anche se logisticamente ed economicamente impegnative.

E’ per questo che nel 2017 è nata l’idea di organizzare un soggiorno di una settimana al mare per 18 persone inserite in RSA. O meglio, è sorta  la voglia di spostare il nucleo “Stella Alpina” al mare per otto giorni…


Progetto “Soggiorno al mare 2017”

per gli ospiti della RSA disabili per persone con cerebrolesioni gravi e gravissime

Certo, l’organizzazione è stata impegnativa, le preoccupazioni per gli Ospiti erano tante ma… ancora più grande era la convinzione che qualcosa di buono sarebbe nato, che i ‘nostri’ Ospiti avrebbero trovato giovamento, che una visione diversa del lavoro avrebbe permesso a tutte le persone coinvolte di affrontare la quotidianità in modo differente.

Battisti cantava “No, non sarà un’avventura…”.
Invece per la RSA Disabili dell’IPAB “Opere Pie d’Onigo” è stata davvero una grande avventura: un’esperienza nuova, mai sperimentata. Ma eravamo fiduciosi che il mare, come elemento riabilitante e mezzo di inclusione sociale, ci avrebbe aiutati.

Sabato 9 settembre siamo partiti in direzione “Villaggio Marzotto” a Jesolo. Sebbene le condizioni atmosferiche non ci abbiano aiutato molto, le espressioni distese dei nostri Ospiti, l’assenza di comportamenti di disagio, la serenità che si respirava nell’aria hanno portato il sole anche quando il cielo ci regalava pioggia e nuvole.

Potremmo parlare di F., che chiamava per nome gli operatori (cosa che in struttura non fa), o delle risate che hanno sostituito lo sguardo sempre serio e triste di E, del sorriso che P. che aveva stampato il viso tutto il giorno. E che dire di F., che riusciva ad andare al bar da solo a prendersi il caffè, o di E. e dei suoi occhi sgranati quando per la prima volta, a 50 anni, hanno visto il mare.

Una grande esperienza, professionale ed emotiva, che ci ha fatto capire che si può e si deve fare ancora molto, che il concetto di ‘stare bene’ non si deve limitare all’assenza di una malattia, ma alla ricerca continua di uno stato completo di benessere fisico, psichico e sociale.


LE FOTO DEL SOGGIORNO


RINGRAZIAMENTI
E’ doveroso ringraziare l’equipe di lavoro, composta da nove persone tra operatori socio sanitari, infermiere ed educatore, che si è resa disponibile a lanciarsi in questa esperienza assieme a Nicola (il nostro volontario diciannovenne), i familiari degli Ospiti che hanno dimostrato ancora una volta di aver fiducia nel nostro operato affidandoci i loro cari, l’amministrazione dell’Ente che ha dato il via libera per la realizzazione del progetto ed alcune ditte locali: Il Quadrifoglio Sas di Pederobba (TV), Bailo Snc di Pederobba (TV), Esse Music Store Srl di Montebelluna (TV), Team Ufficio Snc di Montebelluna (TV), Cementi Rossi di Pederobba (TV), Surmont di Pederobba (TV); Virosac Srl di Pederobba (TV), E.MA.PRI.CE. Spa di Possagno (TV), SCA Hygiene Products Spa e ad un privato che desidera rimanere anonimo.

Perché un’esperienza del genere, oltre che dal punto di vista organizzativo ed emotivo, ha rappresentato un grande impegno anche sotto il punto di vista finanziario, che sicuramente la generosità e la vicinanza di alcune aziende ha permesso di rendere meno pesante.

Ed ora siamo già pronti ad una nuova organizzazione,
perché l’estate 2018 ci aspetta!

 


Lo sapevi che puoi contribuire anche tu?

E’ possibile sostenere le nostre attività facendo una semplice donazione, deducibile se fatta da Imprese. Sostienici ed il tuo contributo darà l’opportunità agli Ospiti di passare dei momenti aggregativi, stimolanti e di divertimento, diversi rispetto alla routine quotidiana!
> Clicca qui per avere maggiori informazioni