EDUCATIVO-ANIMATIVO

Educatori: dott.ssa Acampora Chiara, dott.ssa Iannotta Assunta, dott.ssa Girotto Silvia, dott.ssa Sgobbi Federica, dott.ssa Visentin Elisa, dott. Miotto Gino, dott.ssa Busnello Laura, dott.  Bellè Damiano. 

 

Assistenza mirata

Nel corso degli anni si è passati a garantire un’assitenza all’ospite auto e non autosufficiente sempre più mirata. Ci si è accorti che l’anziano ed il disabile ricoverati in una struttura residenziale non necessitavano solo di assistenza sanitaria e di base.

L’Ospite ha bisogno di essere impegnato, di continuare ad avere uno scopo, una motivazione di vita, ha bisogno di non passare il tempo in una carrozzina o in un letto aspettando solo l’alba e poi il tramonto.

Nell’anno 1994 si sono mossi i primi passi verso le attività aducativo-animative: all’inizio il servizio era garantito dal personale stesso di reparto e cominciarono le prime attività occupazionali (gioco a carte, tombola…).
Negli anni sono poi stati inseriti i professionisti specializzati in attività non solo occupazionali, ma anche educative.

Gli Ospiti di Opere Pie d’Onigo hanno caratteristiche diverse: sono presenti Ospiti anziani, disabili, autosufficienti e non, e le attività sono programmate proprio in base alle caratteristiche dell’Ospite.

Attività interne

Un’attività nasce sempre da un progetto e con ogni attività si vuole raggiungere sempre un obiettivo. All’interno delle nostre strutture ogni attività ha uno scopo, nulla viene fatto per caso o solo per passare il tempo.

Negli ultimi anni, le attività si sono sviluppate sia all’interno che all’esterno della struttura. Si punta sempre più al reinserimento sociale dell’Ospite anziano e disabile.

All’interno della struttura vengono svolte le seguenti attività di gruppo:

  • attività di LABORATORIO DI PITTURA di vari materiali quali polistirolo, ceramica, legno o carta. Questa attività ha lo scopo di stimolare l’Ospite a scegliere il soggetto da dipingere, il colore da utilizzare,…

Spesso questi lavori vengono ispirati dal periodo dell’anno, ad es. Natale, Pasqua, Carnevale, ecc.

I lavori con le ceramiche, solitamente fatti dagli Ospiti disabili, vengono utilizzati da loro stessi per fare omaggi ai familiari in occasione di feste e compleanni.

                                  • Vedi foto attività
  • attività di MUSICA E CANTO: questa è un’attività che gli Ospiti disabili svolgono assieme agli Ospiti anziani. Lo scopo è lo scambio culturale, la socializzazione.
  • attività di CUCINA: in questa attività gli ospiti, che hanno a disposizione un forno, decidono assieme la pietanza da preparare, che normalmente è un dolce. Viene fatta la lista degli ingredienti, che verranno poi ritirati in cucina centrale, e assieme all’educatore o al personale di reparto gli ospiti preparano il dolce, che poi verrà consumato, tutti assieme, dopo la cena.

Questa attività ha lo scopo di favorire la socializzazione tra di loro oltre a stimolare la memoria pensando ai dolci che prima del ricovero venivano fatti a casa, da loro stessi o dalle mamme.

Intorno a questa attività solitamente si crea un bel clima generale, c’è chi prepara un ingrediente, chi un altro, c’è la discussione su “io, una volta, facevo così, e tu?”. A disposizione della struttura ci sono degli strumenti musicali e tante volte, durante l’attesa della cottura del dolce si cantano delle canzoni assieme.

                                  • Vedi foto attività
  • Visione di FILMATI O DIAPOSITIVE: gli ospiti anziani e disabili vengono settimanalmente coinvolti nella visione di filmati o diapositive, solitamente riguardanti la natura.
    Questa attività attira particolare l’attenzione degli ospiti con maggiori capacità intellettive. La visione dei filmati e diapositive è possibile grazie alla preziosa presenza di volontari che mettono a disposizione il materiale, le conoscenze ed il loro tempo per poter coinvolgere questi ospiti.
    L’ente dispone di proiettori, televisori e videoregistratori.
  • Attività di PSICOMOTRICITÀ ed ATTIVITÀ NEUROMOTORIA: queste attività sono possibili grazie alla collaborazione tra gli educatori ed i fisioterapisti. Sono attività che coinvolgono gli ospiti in esercizi di movimento divisi in gruppo a seconda delle loro capacità motorie.
    In queste attività spesso vengono utilizzate tecniche di rilassamento con la musicoterapica, l’aromoterapia,…
    Il numero degli ospiti nel gruppo varia a seconda delle capacità degli ospiti stessi. Dove gli ospiti hanno maggiori necessità di controllo, il numero non supera mai le due unità, con un rapporto uno a uno tra ospiti e personale.
                                  • Vedi foto attività
  • Attività di RICAMO, CUCITO E LAVORO A FERRI: questa attività viene svolta in particolar modo dalle ospiti anziane che confezionano lavoretti che poi vengono esposti e venduti nei vari mercatini, ad esempio durante la festa della famiglia.
                                  • Vedi foto attività
  • Attività di GIARDINAGGIO: alcuni Ospiti molto appassionati hanno, con la supervisione di opportune figure, la libera gestione di certi spazi verdi esterni alle strutture. Gli Ospiti curano le piante verdi e i fiori, dispongono di un piccolo budget annuale per acquistare nuove piante e quanto necessario per la loro cura.

Fra le attività occupazionali per gli Ospiti delle nostre strutture, troviamo quelle strutturate per catturare l’interesse, la passione e per sfruttare le capacità residue dei singoli.
Grazie alla collaborazione di Volontari, di alcuni Ospiti e del personale stesso, è stato creato uno spazio all’interno del parco del Centro Servizi “G.Sabbione”, adibito ad orto. Sin dalla primavera si inizia a preparare il terreno e si provvede poi alla semina di alcuni ortaggi ed alla messa in posa di alcune piantine come pomodori, zucchine, rispecchiando così un tradizionale orto di casa. Man mano che il tempo passa, ci si prende cura di queste piantine, annaffiandole, estirpando le erbacce, e con immensa soddisfazione si raccolgono le verdure a maturazione, verdure che vengono poi consumate ai pasti dagli Ospiti stessi.

                                  • Vedi foto attività

Attività esterne

Molte attività vengono svolte all’esterno della struttura, ad esempio:

  • Uscita al mercato: gli ospiti accompagnati dagli educatori, dal personale di reparto e dagli obiettori di coscienza frequentano il mercato del paese ogni martedì mattina. In queste occasione frequentano anche un bar del paese dove hanno la possibilità di consumare qualcosa in compagnia, e potendo scegliere quello che vogliono consumare (sempre nel rispetto delle patologie e prescrizioni mediche).
  • Uscite nel territorio:queste uscite possono occupare poche ore della giornata o tutta la giornata, specialmente durante la stagione estiva. Le uscite possono essere mirate ad una mostra, la visita di un presepe, un mercato, un parco… Le uscite giornaliere invece possono avere mete come il mare e la montagna.
                                  • Vedi foto attività
  • Attività di piscina: questa attività coinvolge alcuni ospiti disabili e viene svolta presso la piscina comunale di Valdobbiadene. L’obiettivo di questa attività è quello di migliorare il benessere psicofisico grazie alle proprietà riconosciute alle attività svolte in acqua. Per ogni ospite che frequenta la piscina c’è un istruttore che lo segue in tutto il periodo dell’attività.
  • Attività a cavallo: questa attività sostituisce l’attività di piscina durante la stagione estiva, sempre per gli ospiti disabili. L’attività viene svolta presso un maneggio della zona grazie ad un cavallo docile e a degli istruttori pazienti.

Questa attività non prevede solo il salire a cavallo, ma anche avvicinarsi al cavallo, accarezzarlo, familiarizzare con lui. Inoltre presso questo maneggio c’è un bel parco per poter rimanere all’ombra delle piante nelle calde giornate estive. Proprio per questo, in tale attività, possono essere coinvolti più ospiti che nell’attività della piscina.

                                  • Vedi foto attività

Attività individuali specifiche

Oltre alle attività educativo-occupazionali di gruppo ci sono molte attività individuali specifiche per le esigenze di ogni ospite. Spesso molti ospiti, per limitazioni fisiche o psichiche, non possono partecipare alle attività di gruppo. Tutta l’equipe di lavoro studia quindi delle attività specifiche per l’ospite.
Queste attività vengono fatte sulla base di un progetto con relativi obiettivi e verifiche periodiche. I progetti vengono sempre studiati con la collaborazione di tutte le figure professionali che compongono l’Unità Operativa Interna ed ogni progetto ha un suo responsabile.

I progetti individuali di carattere educativo-animativo, sono sempre seguiti o coordinati degli educatori professionali. Questi possono essere anche molto semplici, ad esempio fare delle parole crociate assieme all’ospite, leggere un quotidiano, fare degli esercizi per la stimolazione della memoria.
L’educatore può seguire l’ospite nella stimolazione dell’orientamento tempo-spaziale.
Ne deriva che all’interno di una giornata un educatore si riserva degli spazi per le attività educative di gruppo e degli spazi per le attività individuali.

Feste di compleanno

Mensilmente, nei vari reparti, viene organizzata la festa dei compleanni. In quell’ occasione, tra un canto, un dolce, grazie anche ai familiari, si festeggiano gli ospiti che in quel mese compiono gli anni, non dimenticandoci di fare un prezioso augurio all’ospite nel giorno specifico del suo compleanno.

Ci sono poi, all’interno dell’ente, delle attività di carattere occupazionale, a cadenza occasionale; ad esempio, si organizzano dei tornei di bocce, di gioco a carte,… In queste attività non vengono interessati solo gli ospiti della struttura ma anche il territorio.

                                  • Vedi foto attività